Acqua, o specchio della vita

Mar 19, 2022 | Brunch con VAIA

Photo by Akira Hojosu Unsplash

Gli pareva che il fiume avesse qualcosa di speciale da dirgli, qualcosa ch’egli non sapeva ancora, qualcosa che aspettava proprio lui.

Siddartha, Hermann Hesse, 1922

Ciao,

Continua la nostra rubrica sulle notizie positive dal mondo della sostenibilità.

L’edizione odierna tratta il tema dell’acqua, archetipo della vita sulla Terra come la conosciamo. I problemi legati all’acqua (come risorsa) non sono di facile soluzione, specialmente alle soglie di quello che viene annunciato come un momento di conflitto internazionale.

Lo scrittore e politico Michele Nardelli ci racconta nel suo ultimo articolo come di fatto noi siamo ancora Immersi nel Novecento e in aquei fantasmi bellicosi dell’eterno ritorno dell’uguale.

Se il novecento ha visto le Nazioni come fulcro dei conflitti, la scarsità di risorse del nostro secolo preannuncia tensioni legate al loro utilizzo e possesso, come succede con l’acqua, raccontato efficacemente da Vandana Shiva nel suo Le guerre dell’Acqua. 

Tuttavia, il fiume è sinèddoche di cambiamento, e la volontà delle persone sembra voler seguire questa corrente positiva.

Anche oggi,  il nostro intento è portare uno scintillio di speranza anche nel momento in cui risulta difficile, nella consapevolezza che, in qualsiasi situazione, si possa sempre portare un cambiamento, seppur apparentemente esiguo, rispetto alla portata degli eventi.

In attesa di vedere la pace ristabilirsi in Europa, esprimiamo piena solidarietà nei confronti delle vittime e dei familiari delle vittime di questo assurdo conflitto. 

Di seguito, il consueto indice di notizie che abbiamo deciso di amplificare:

  1. BEYOND VAIA Uno sguardo al Futuro
  1. GREEN SCREEN Cose da un altro mondo
  1. SUSTAINABLE TIPS Il Cambiamento a piccoli passi
  1. INSPECT YOUR GADGET La Natura dell’Innovazione
  1. ART in Earth Dentro la Bellezza
  1. VAIA MUSICIl suono della Resilienza
  1. VAIA News Tutte le novità dal mondo VAIA
  1. (Y)OUR VOICE La parola dei Vaier

BEYOND VAIA – Uno sguardo al Futuro

Un breve dossier sulle principali notizie di cronaca e politiche ambientali.

La necessità di creare una strategia di risparmio delle risorse di acqua dolce si rende esplicita di anno in anno, reso emblematico con un evento tristemente simbolico per la nostra epoca chiamato Earth Overshoot Day (https://www.overshootday.org/, letteralmente giorno del Superamento Terrestre), in cui si fa una stima del consumo delle risorse terrestri rispetto a quelle disponibili. Ogni anno l’appuntamento è sempre più vicino creando un debito insanabili con le generazioni future.

Il discorso sull’acqua è particolarmente delicato, in quanto il ciclo dell’acqua la rende una risorsa tecnicamente rinnovabile, e per questo spesso erroneamente percepita come teoricamente infinita. 

In realtà l’acqua dolce – teoricamente potabile proveniente da fiumi, laghi, fghiacciai e bacini alpini, falde freatiche e specchi d’acqua superficiali – costituisce meno del 3% delle risorse idriche sulla terra. 

Ma se l’acqua a disposizione viene consumata più di quanto questa risorsa possa naturalente rigenerarsi, l’acqua si converte in un “bene” esauribile. 

Il lato positivo è che sull’onda di questa necessità di tutela delle risorse e dei corpi idrici, enti e istituzioni si stanno mobilitando per creare strategie di sviluppo funzionali.
Non è un caso che il diritto di accesso ad acqua salubre costituisca il sesto Obiettivo di sviluppo dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (https://unric.org/it/obiettivo-6-garantire-a-tutti-la-disponibilita-e-la-gestione-sostenibile-dellacqua-e-delle-strutture-igienico-sanitarie/).

Seguendo questa linea, in Italia lo scorso Otobre 2021 si è tenuto a Milano il Salone CSR e dell’innovazione sociale, un evento di grande rilevanza per la sostenibilità ambientale in Italia. 

L’acqua e la tutela dei corpi idrici sono stati protagonisti dell’evento con interventi che hanno visto rappresentaze importanti che hanno presentato iniziative volte ad accelerare il processo di transizione verso pratiche più rispettose di quello che è la base di tutta la vita sula Terra, creando nuove narrazioni in cui l’essere umano ritorni in contatto con gli ecosistemi di cui fa parte.

Clicca il link seguente per leggere l’intero articolo:

GREEN SCREEN – Cose da un altro mondo

Continua a leggere per scoprire curiosità e soluzioni innovative dal mondo green

A proposito di narrazioni capaci di cambiare il mondo, di seguito vi segnaliamo Sete – La grande Transizione, un podcast a puntate prodotto da Eurostandard e realizzato da oSuonoMio, in cui si racconta come l’essere umano abbia finalmente trovato una soluzione pacifica alle sfide climatiche, ma per farlo ha dovuto prima attraversare una gravissima crisi idrica che ha spinto la Vita sul pianeta ai suoi massimi estremi.

Di seguito il link ufficiale del progetto:

Puoi seguire tutte le puntate del racconto zu Spotify al seguente link:

SUSTAINABLE TIPS – Il Cambiamento a piccoli passi

Un consiglio di sostenibilità in formato tascabile.

“Entro il 2050 ci sarà più plastica che pesce nell’oceano”. 

Per quanto possa sembrare la versione romanzata di un brano orecchiabile, di fatto si tratta di una stima proveniente dalla piattaforma Global Plastic Action Partnership (Gpap) sul futuro degli oceani della Terra.

Molte iniziative sono state attivate per raccogliere i rifiuti che popolano le spiagge e la superficie delle acque, ma secondo Csiro, l’Agenzia Scientifica Nazionale Australiana, più del doppio della plastica presente negli oceani si trova sui fondali.

Ciò rappresenta un particolare problema per la difficoltà di pulizia di tali aree.
Ad inquinare i fondali oceanici, nello specifico, sono le microplastiche, che costituiscono una minaccia proprio per le loro dimensioni insidiose. Sempre più specie animali, infatti, entrano in contatto con il materiale, contaminando così l’intera catena alimentare.

Particolarmente preoccupante per la quantità di plastica dispersa è il Mar Mediterraneo, come rivela un recente studio a cura dell’International Union for Conservation of Nature and Natural Resources. Nel Mare Nostrum, la quantità di plastica accumulata è superiore a un milione di tonnellate. Secondo lo stesso report, in quest’area i primi tre Paesi responsabili dell’inquinamento delle acque sono Egitto, Italia e Turchia.

Come sottolinea la Gpap, quindi, è fondamentale agire ora e agire tutti, attraverso in primo luogo la sensibilizzazione sul tema; nonostante i passi avanti già compiuti da questo punto di vista, è davvero necessario un intervento repentino.

INSPECT YOUR GADGET – La Natura dell’Innovazione

Suggerimenti su accessori e strumenti per integrare la sostenibilità al proprio stile di vita.

Quando si pensa al risparmio idrico viene spontaneo pensare a piccole strategie di adattamento per evitare un eccessivo consumo idrico domestico, come per esempio chiudere i rubinetti mentre ci si lava i denti, riutilizzare l’acqua dell’asciugatrice per altri elettrodomestici e in generale tutte quelle pratiche che rivolgono l’attenzione  verso il rispetto della risorsa idrica.

Eppure, l’acqua dolce viene sprecata ogni giorno da tutti i sistemi umani industiali; i consumi idrici domestici, per quanto rilevanti, non costituiscono (ironicamente) che la punta dell’iceberd del consumo effettivo.

Per questa ragione, qualsiasi oggetto prodotto si porta dietro consumi e sprechi di acqua, dai vestiti agli indumenti, dalle plastiche ai prodotti provenienti da filiere siderurgiche. 

Il nostro consiglio sostenibile quindi è di dedicare un occhio di riguardo a questo aspetto, in sede di acquisto di qualsiasi cosa e di preferire in ultimo e dove possibile, tutto ciò che potrebbe avere l’impatto più gentile sull’ambiente.
Acquistare quindi solo ciò che davvero necessario.

Non esiste un oggetto sostenibile che magicamente salverà l’ambiente, se non la volontà delle persone connessa a queste scelte.

A cosa saresti disposto a rinunciare per veder ridotta la tua impronta ecologica?

ART in Earth – Dentro la Bellezza

Spazio dedicato all’Arte come risorsa piena di vitalità, creativa espressione dell’ingegno umano.

Lo scorso Luglio Cittadella dell’Arte Pistoletto a Biella ha stretto un legame con STARTS4Water, un progetto che intreccia arte, tecnologia e scienza per per creare nuove prospettive di studio di consumosostenibile dell’acqua. 

In una serie di 101 eventi che hanno visto stringere un dialogo tra Belgio, Paesi Bassi, Grecia, Croazia e Italia la parola chiave è stata la condivisione di saperi, volta alla creazione di nuove soluzioni per gestire la risorsa acqua.

In particolare, la Cittadella ha lanciato un bando per per aprire 11 residenze tutte dedicate ai progetti artistici vicini alla sensibilizzazione e al rispetto della risorsa; le opere “affronteranno in modo critico le questioni ambientali, trasformeranno il modo in cui gestiamo il nostro habitat globale condiviso e creeranno nuove narrazioni e strategie per comprendere, valorizzare e governare l’uso dell’acqua in modo più inclusivo, integrato e sostenibile.”

VAIA MUSIC – Il suono della ResilienzaCiò che c’è di più vicino a VAIA, la musica: la forma più pura dell’espressione artistica.

Down by the Seaside – Led Zeppelin
https://open.spotify.com/track/5NfzVueIjM2uwu7UWTvZAU?si=398a752dac3c4516

Johnny Flynn and Laura Marling – The Water
https://open.spotify.com/track/4sfxlJnfTMhlLjhbuRJtqm?si=0b40e9e896d74fc6

Acqua minerale – Giorgio Poi
https://open.spotify.com/track/4HDQijE0ZTtAM2kud3RUqM?si=0c8edb9770e540e8

VAIA News – Tutte le novità dal mondo VAIA

Aggiornamenti sulle nostre attività: Collaborazioni, Eventi, Articoli e Iniziative

Nel periodo attuale, VAIA si trova coinvolto in una fase di progettualità creativa.

Il lavoro su cui si sta concentrando il Team attualmente è la collaborazione con realtà, organizzazioni e aziende che operano in un ecosistema internazionale.

L’attenzione è rivolta, in particolare, a tutta la potenzialità che VAIA Focus può ancora offrire, per stringere nuovi legami e creare ponti tra realtà dinamiche che abbiano voglia di entrare in contatto con il mondo VAIA. 

Non vediamo l’ora di poter condividere maggiori dettagli con tutta la community. 

Continua a seguirci per non perderti tutti gli aggiornamenti.

A quali iniziative vorresti vedere partecipare VAIA e la sua community?

(Y)OUR VOICE – La parola dei Vaier

Non è un caso che gli oggetti creati da VAIA abbiano come fulcro semantico il principio di amplificare; poiché sono pensati per dare risalto ai sensi.
In VAIA il nostro obiettivo è costituire una piattaforma di amplificazione di idee, visioni, desideri e opinioni.

Per questo ci piacerebbe sapere cosa vorresti trovare nelle prossime rubriche, come potremmo contribuire a soddisfare la tua curiosità dal mondo green, e cosa tu ritieni che si meriti di essere amplificato.

Intanto, ti ringraziamo di aver partecipato a questo Brunch sostenibile, e ti auguriamo buon fine settimana, in attesa di rivederci al prossimo appuntamento.

A presto!

Silvia

Informazioni

Vaia srl - P.IVA -  02562650222

Via Puisle, 23 Borgo Valsugana, Trento 38051

REA: 233765

Contattaci

Servizio clienti:
+39 350 139 5944

info@vaiawood.eu

vaiasrl@pec.it

Powered with ♥ by ExVoid Web Agency

Rimani aggiornato

Entra nella community di VAIA

Privacy Policy

You have Successfully Subscribed!